Sala Carignano

Viale Villa Glori 8
GENOVA
tel. 0105702348

 

Situata nei fondi della Chiesa del Sacro Cuore di Carignano, svolse per anni, saltuariamente, la funzione di cinema-teatro parrocchiale.
Nel 1969 venne richiesta dai soci del circolo Mario Cappello che già da anni svolgevano attività di teatro dialettale in altre sale (tra le altre, anche al Duse e al Margherita). In alcuni mesi di lavoro, gli stessi aderenti al circolo, trasformarono la sala in un autentico teatro. Le decorazioni furono curate da Tullio Maiavacca (Tullio Mayer) e da Michele Lattanzio, la struttura fu curata da Elia Gerolamo e dalla ditta Trabucco.
L'inaugurazione si tenne il 22 gennaio 1969 con la commedia "Unna-euggia in gio e una-indere" di Emilio Mori.
Dal 1971-72 la Sala divenne sede della compagnia del Teatro stabile dialettale della Regione Ligure. Successivamente, dopo vari scissioni e alterne vicende, è diventata la sede "ufficiale" (benché altri locali presentino commedie in genovese) del teatro dialettale ospitando una programmazione stabile offerta da varie compagnie.
Più volte la sala è stata utlizzata anche per altre forme di spettacolo, dalla musica all'operetta; è sede stabile del Cineclub Carignano.