Il venditore di profumi

2010

 

Personaggi

 

Shadi

Erode Antipa

Erodiade

Salomé

 

Note

Ma perché Salomé istigata da Erodiade chiede a Erode la testa del Battista? Che cosa accomuna Salomé a Amleto? Che ruolo gioca Shadi, il mercante rispettato, frequentatore delle corti e dei potenti? E in quel contesto, che spazio poteva rimanere per una tenera storia d’amore?

Mario Bagnara prova a dare risposte plausibili con un testo assai intrigante. Teatro di parola che trova la sua prima verifica attraverso l’analisi creativa della messa in scena. Poi si apre il sipario e la parola passa agli spettatori.


La vicenda si svolge nella fortezza di Macheronte, ai confini della Galilea, dove Giovanni il Battista è prigioniero per ordine del Tetrarca Erode Antipa.

La situazione si complica. La principessa nabatea Shaudat, prima moglie di Erode e figlia del re di Petra, avendo saputo che suo marito sta ritornando intenzionato a ripudiarla, ha preferito anticiparlo e fuggire, rifugiandosi presso suo padre. Il re di Petra, Areta IV, infuriato per l’offesa ricevuta dalla figlia, prepara l’ esercito a una ritorsione militare. 

Al fianco del Tetrarca, e nel suo letto, è subentrata l’ambiziosa cognata Erodiade, che per seguirlo ha abbandonato il suo primo marito, fratellastro di Erode. Lo scandalo di quella unione illegittima al vertice del potere in Galilea, che anche Roma non vede di buon occhio, è stato il principale oggetto delle pubbliche invettive del Battista.